TU! OGNUNO E’ BENVENUTO

Compagnia Laboratorio di Pontedera
Liberamente ispirato ad America o il disperso di Franz Kafka
Drammaturgia Stefano Geraci e Roberto Bacci
Regia Roberto Bacci
Con Sebastian Barbalan, Silvia Pasello, Francesco Puleo, Alessio Targioni, Tazio Torrini
costumi e collaborazione artistica Luisa Pasello
Direzione tecnica Sergio Zagaglia
Allestimento e luci Stefano Franzoni
Musiche Ares Tavolazzi
Assistente alla regia Elena Piscitilli
Sarta Patrizia Bonicoli
Foto di scena Alice Casarosa
Produzione Fondazione Teatro della Toscana
Dove:
Pontedera / Teatro Era
TU! OGNUNO E' BENVENUTO @ Pontedera / Teatro Era

Una squadra di «reclutatori» si aggira per i nostri teatri.
Il loro compito è quello di assumere personale per il GRANDE TEATRO.
Il GRANDE TEATRO non respinge nessuno, chiunque sarà accolto e potrà finalmente raggiungere un luogo in cui esercitare ogni tipo di mestiere.
Ognuno è benvenuto!
Chi perde adesso l’occasione perderà per sempre!

Ad ognuno di noi sarà certamente capitato di essere «reclutato», e, a volte, siamo diventati noi stessi «reclutatori» di altri esseri umani.
Forse il reclutamento per un lavoro, non è sempre stato il più importante ed evidente. Infatti si può essere reclutati da un credo religioso, da un padrone, da una ideologia, da un sentimento, da una buona o cattiva causa, da una multinazionale.
Non sempre siamo coscienti di esserlo stati, intenti come siamo ad aspirare ad un GRANDE TEATRO, come la nostra personale terra promessa, illudendoci ogni volta di averlo finalmente trovato.

Il tema dello spettacolo, la tragicommedia di ogni «reclutamento», si è nutrito delle ultime pagine incompiute del romanzo di Kafka, America (o Il Disperso), ma soprattutto delle tecniche di colloquio, i test, le metodologie in uso presso gli addetti ai processi di selezione delle risorse umane, sempre alla ricerca dell’uomo “migliore” da assumere. Un universo che mescola con allegra ferocia spezzoni di saperi disparati per cogliere il destino dei costernati candidati in ogni parte del mondo.

Allora?!
Siamo tutti reclutati?
Per che cosa, precisamente?
E l’eterna promessa di poter raggiungere il nostro GRANDE TEATRO a cui ciascuno di noi aspira, sarà mai mantenuta?

La ricerca di un lavoro e di una promessa che ci mantenga «in società» facendoci sopravvivere per il tempo che durerà la nostra vita, apre davanti ai nostri piedi trappole che non vediamo. Così, immaginando le molteplici porte che ci invitano a raggiungere una nuova esistenza, restiamo inchiodati davanti a quell’unica porta dove si consuma tutto il nostro tempo.
Una visione troppo crudele?
Certamente.
Provare per credere.

Roberto Bacci

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook
Dove:
Pontedera / Teatro Era
TU! OGNUNO E' BENVENUTO @ Pontedera / Teatro Era

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

I commenti sono chiusi.