15, 16 Mar 2014
TEATRO ERA DEI BAMBINI

Giorni dello spettacolo

  • 15 Mar 2014
  • 16 Mar 2014
Tratto da Le Petit Poucet di Charles Perrault (1628-1703)
Regia Chiara Guidi
Scene e ambientazione sonora Romeo Castellucci
Adattamento del testo Claudia Castellucci
Narratrice Silvia Pasello
Rumori dal vivo Federico Lepri, Carmen Castellucci
Tecnico macchinista e regia sonora Paolo Baldini
Con Cura Gilda Biasini, Cosetta Nicolini, Valentina Bertolino, Benedetta Briglia
Amministrazione Michela Medri, Elisa Bruno, Simona Barducci, Massimiliano Coli
Produzione Socìetas Raffaello Sanzio
In collaborazione con Teatro Bonci, Cesena
Dove:
Pontedera / Teatro Era
BUCHETTINO @ Pontedera / Teatro Era

Diretto da Chiara Guidi, sostenuta per le scene e l’ambientazione sonora da Romeo Castellucci, Buchettino è ormai un classico nella produzione della compagnia di Cesena, da anni impegnata in un percorso di ricerca dedicato proprio al teatro per l’infanzia. Nella semi-oscurità di una grande camera da letto in legno la narratrice Silvia Pasello accoglie gli spettatori.
I letti sono piccoli, reali, con lenzuola e coperte, ogni spettatore si sdraia nel suo. Le favole spesso si raccontano prima di dormire per accompagnare il sonno, ed è proprio questa l’atmosfera che viene ricreata allʼinterno della camera da letto. È a questo punto, in una luce appena visibile che isola e al tempo stesso immette in una condizione comune, che la voce della narratrice inizia a raccontare le peripezie di Buchettino, accompagnata da una traccia acustica. Una tempesta di suoni avvolge la grande camera da letto, dove ognuno, nel buio, concentra i propri sensi e lascia andare liberamente la propria fantasia.

Durata: 60 minuti

Nella semi-oscurità di una grande camera da letto in legno, la narratrice accoglie gli spettatori. I letti sono piccoli, reali, con lenzuola e coperte. Ognuno si sdraia nel suo. Quello sarà il suo posto.
Le favole spesso si raccontano prima di dormire, per accompagnare il sonno, ed è proprio questʼatmosfera che viene ricreata allʼinterno di questa magica camera da letto. È a questo punto, in una luce appena visibile che isola e al tempo stesso immette in una condizione comune, che sorge la voce della narratrice. Al centro della camera, sotto lʼunica lampadina, racconta le peripezie di Buchettino e nel momento stesso in cui le evoca se ne ode la traccia acustica. Nonostante il racconto cominci con “Cʼera una volta…”, attraverso i rumori ridiventa presente e una tempesta di suoni avvolge la grande camera da letto, dove ognuno, nel buio, concentra i propri sensi. Le pareti di legno ricordano la stiva di una nave esposta alla tempesta e nellʼascolto è presente la dialettica tra mondo esterno e interiorità, tra la statica interna e protetta generata dal mantenere il proprio posto nel letto e la dinamica esterna esposta alla tempesta di ciò che accade, dei suoni che oltrepassano i confini e fanno immaginare.

Programmazione:

Venerdì 14 marzo ore 10.30 e ore 19.30 – ESAURITO
Sabato 15 marzo ore 17.00 e ore 19.30
Domenica 16 marzo ore 11.00 e ore 17.00

Durata: 60 minuti
Capienza: 50 spettatori
Spettacolo non consigliato ai bambini di età inferiore agli 8 anni
 

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

LUOGO


I commenti sono chiusi.